Ricerca e Innovazione

Struttura complessa in staff alla Direzione generale

Contenuto dell'articolo

Struttura complessa in staff alla Direzione generale

Chi siamo

Direttore: Caterina Caminiti
Statistica medica ed epidemiologia: Giuseppe Maglietta, Matteo Puntoni
Sistema Qualità: Barbara Marcomini 
Divulgazione scientifica: Veronica Rossolini Bandi e relazioni esterne: Francesca Diodati
Budget e contratti: Rossella Zucchelli, Francesca Ferrari, Sara Ehsani
Segreteria: Flavia Lanni

Dove siamo

La sede della struttura complessa Ricerca e Innovazione (R&I) è al primo piano del padiglione Cattani (Pad. 15). 

Cosa facciamo

La Struttura è un Clinical Trial Center (CTC). Contribuisce al miglioramento della qualità assistenziale attraverso la promozione, il sostegno e il coordinamento dell’attività di ricerca dell’Azienda, favorendo l’integrazione della funzione scientifica con l’attività assistenziale dei dipartimenti, guidata da cinque principi fondamentali: 

1. Lo sviluppo, il sostegno e la conduzione di studi di alta qualità, per cambiare la pratica clinica

2. La sinergia tra professionalità differenti e la collaborazione internazionale consente di ottenere i risultati più rilevanti

3. I pazienti devono essere regolarmente informati delle ricerche in corso che riguardano la loro patologia e, se per loro rilevanti, essere aiutati a partecipare a studi clinici

4. Le attività di ricerca, e le risorse dedicate, devono essere gestite in modo trasparente e i risultati devono essere diffusi pubblicamente

5. E’ importante assicurare che la nuova generazione di specialisti sia adeguatamente formata in materia di metodologia della ricerca

I laboratori CoreLab, la segreteria locale di Parma del Comitato Etico AVEN e il Clinical Trial Quality Team – CTQT afferiscono alla Struttura Ricerca e Innovazione, parte integrante del Centro Comune di Ricerca. L’Unità risulta essere impegnata in molteplici attività di consulenza relative a tutte le fasi di realizzazione della ricerca. In particolare, collabora attivamente in 10 progetti in qualità di responsabile degli aspetti metodologici (come la definizione del disegno e della dimensione dello studio, analisi statistica, data management). I trial clinici e gli studi di validazione clinica sono gli ambiti in cui ha acquisito la maggior expertise. La struttura complessa collabora inoltre alla stesura di articoli scientifici, pubblicati su riviste peer review e prevalentemente open access).

I settori dell’Unità Operativa Ricerca e Innovazione:

Statistica medica ed epidemiologia 

Collabora attivamente con i team di ricerca, fornendo competenze metodologiche metodologiche in numerosi ambiti (clinico-sperimentale, genetico, epidemiologico) dalla fase di ideazione del progetto, per tutto il processo di realizzazione dello studio fino alla pubblicazione

  • Fornisce consulenza biostatistica per i progetti di ricerca e articoli scientifici: dall’analisi, interpretazione, presentazione alla pubblicazione dei risultati dello studio
  • Definisce il disegno di studio  e la conseguente scelta e pianificazione dell’analisi statistica
  • Coordina il Clinical Data Management (CDM) che garantisce la raccolta, l’integrazione e la disponibilità dei dati di alta qualità, in accordo con le linee guida di buona pratica clinica e ai regolamenti per la sicurezza e riservatezza dei dati
  • Attua training di approfondimento statistico sulla metodologia della ricerca 

Sistema Qualità

Fornisce indicazioni ai professionisti e attua le verifiche presso i centri clinici attivi nella ricerca, secondo i principi del Ciclo del miglioramento continuo, al fine di assicurare che i processi rispettino i requisiti per la qualità (Good Clinical Practice) nell’interesse dei pazienti e degli stakeholder esterni (Promotori, Sponsor, CRO, ecc)

  • Pianifica le attività di gestione del sistema qualità (verifiche, azioni preventive e correttive)
  • Gestisce i processi attraverso la predisposizione, l’aggiornamento e la diffusione di Standard Operating Procedures – SOPs
  • Attua gli audit presso i centri clinici per la verifica dei processi, attività di controllo sulla conformità dell’iter autorizzatorio e di monitoraggio clinico degli studi promossi dall’Ospedale
  • Realizza corsi e training per il personale ospedaliero su normative, regolamenti, SOP, GCP
  • Coordina le attività del Clinical Trial Quality Team (CTQT)

Comunicazione Scientifica

Sviluppa strategie di comunicazione volte a divulgare le attività di ricerca dell’Ospedale di Parma e le scoperte pubblicate sulle riviste scientifiche più autorevoli, al fine di favorire la diffusione delle conoscenze e accrescere la consapevolezza dell’importanza della ricerca

  • Pianifica e coordina le attività di divulgazione e disseminazione delle attività e dei prodotti della ricerca
  • Promuove il coinvolgimento dei pazienti e cittadini nelle attività di ricerca attuate dai professionisti dell’Ospedale attraverso la realizzazione di incontri aperti al pubblico
  • Collabora alla realizzazione di eventi e convegni volti a favorire la disseminazione dei risultati di progetti di ricerca e a far conoscere come questi risultati possano essere applicati nella pratica clinica
  • Cura le sezioni dedicate alla ricerca nel sito web aziendale, garantendo l’informazione scientifica, in collaborazione con l’Ufficio Stampa aziendale

Budget e contratti

Definisce i contratti economici, coordina e monitora la corretta gestione dei finanziamenti pubblici assegnati ai progetti di ricerca, nel rispetto della normativa vigente al fine di rendicontare il budget inizialmente assegnato aderendo correttamente alle linee guida dell’Ente finanziatore 

  • Fornisce assistenza nell’ambito dei Progetti Europei, in merito agli aspetti amministrativi/contabili e al monitoraggio della gestione finanziaria e alla predisposizione documentale necessaria ad effettuare gli audit
  • Collabora con i professionisti per la stesura del budget del progetto e per il monitoraggio dei fondi, verificando la coerenza dell’organizzazione delle attività previste rispetto alle fonti di finanziamento, l’adesione a linee guida dell’ente finanziatore e alle normative
  • Gestisce i rapporti con gli sponsor di studi clinici in attuazione della D.G.R. 1066/2009 e del regolamento Europeo 536/2014 al fine di risolvere preventivamente eventuali problematiche natura contrattuale
Ultimo aggiornamento contenuti: 14/04/2020