News dall'ospedale

Scatta il piano Caldo per la protezione per gli anziani fragili: numeri e consigli utili

Scatta anche quest’anno il piano caldo del Distretto di Parma, in vista dell'avvicinarsi del periodo a maggior rischio di ondate di calore, per fornire supporto a persone fragili
28 giugno 2024

Contenuto dell'articolo

Il Distretto di Parma, composto dai Comuni di Parma (capofila), Colorno, Sorbolo Mezzani, Torrile e dall’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, alza dunque la soglia di attenzione nei confronti degli anziani, che più di altri possono subire gli inconvenienti della stagione estiva. Il piano prevede per il Comune di Parma l’attivazione di una segreteria telefonica dedicata h 24, 0521 218444 sino al 15 settembre per raccogliere le segnalazioni degli anziani fragili; la divulgazione di locandine con tutti i consigli utili per difendersi dal caldo; il monitoraggio degli anziani soli, anche tramite i medici di famiglia; la collaborazione con il volontariato a supporto dei servizi. Come gli anni scorsi, in linea con quanto previsto dalla Regione Emilia-Romagna, sono state predisposte una serie di misure, concordate a livello distrettuale, per prevenire e alleviare i disagi che le forti ondate di calore possono causare agli anziani. Si tratta di misure che si aggiungono alla rete dei servizi. Sempre in linea con le indicazioni regionali, i Comuni provvederanno, inoltre, a potenziare nel periodo estivo a favore delle persone più fragili i servizi domiciliari già esistenti e le accoglienze temporanee in strutture residenziali protette, come le Case Residenza (CRA).

I consigli utili

Bere molta acqua a temperatura ambiente, evitate bibite gassate e/o contenenti zuccheri e in generale le bevande ghiacciate o fredde, alcool e caffeina. Fare pasti leggeri, evitare cibi grassi, fritti, troppo elaborati o troppo ricchi di zuccheri. Se si sta all’aperto, coprirsi la testa, usare occhiali da sole ed evitare le ore centrali della giornata. Usare correttamente i condizionatori. Limitare l’uso del forno. Indossare abiti comodi, leggeri e freschi.

Numeri utili

Grazie alla collaborazione con la rete di associazioni presenti sul territorio del Comune di Parma, l’Assistenza Pubblica per i Comuni di Colorno e Torrile e con la Croce Rossa per Sorbolo/Mezzani, si sono attivati anche quest’anno, fino al 15 settembre, numeri telefonici ai quali gli anziani possono telefonare 24 ore su 24 compresi i giorni festivi.

Anche quest’anno importanti realtà del volontariato garantiscono la collaborazione con i Servizi per fornire interventi di supporto agli anziani soli, soprattutto per il disbrigo delle pratiche della vita quotidiana. Queste le associazioni impegnate: Assistenza Pubblica di Parma, AUSER Filo d’Argento, Struttura Comprensoriale ANCESCAO di Parma APS, Centro Sociale Il Tulipano, Servizio Spesa Solidale – San Leonardo, SER.MO.SOL, Associazione S.E.I.R.S. Croce Gialla Parma, INTERCRAL Parma, Parma WelFare, Croce Rossa Italiana (Parma), Emporio Solidale, il Qubo Coordinamento Comitato Anziani Trasporti Polo Montanara; Circolo Maria Luigia Centro Sociale Venaria ASP Colorno, Croce Rossa di Sorbolo, Auser (Sorbolo – Mezzani), Auser (Colorno – Torrile), Centro sociale ricreativo e culturale autogestito di Sorbolo, Circolo Arci Capanna Verde di Mezzani, e Assistenza Pubblica di Colorno.

Gli anziani del Comune di Parma hanno a disposizione il numero 0521 218444, quelli dei Comuni di Colorno e Torrile possono rivolgersi all’Assistenza Pubblica di Colorno al numero 0521 815583, quelli del territorio di Sorbolo Mezzani alla Croce Rossa per la località di Sorbolo al numero 0521 697019 oppure all’Assistenza Pubblica di Colorno per la località di Mezzani al numero 0521 815583. A questi numeri di riferimento rispondono operatori e volontari che provvedono a segnalare ai servizi competenti le singole situazioni o ad attivare, se necessario, un intervento d’urgenza.

Materiale informativo

Sono state predisposte locandine con tutti i consigli utili per evitare i rischi connessi al grande caldo che verranno distribuite ed esposte nei luoghi frequentati dalle persone anziane.

Monitoraggio anziani soli

L’Ausl e i Comuni del Distretto hanno chiesto ai medici di famiglia di segnalare situazioni a loro note di persone sole in condizioni di fragilità per garantire un più completo monitoraggio. La popolazione residente nel Distretto di Parma al 31/12/2023 era di 224.165 persone, di cui 29.334 con età uguale o superiore ai 75.

Qualche dato sugli anziani del Comune di Parma

La popolazione residente nel Comune di Parma al 31/12/2023 era di 201.480 persone, le persone con età uguale o superiore ai 65 anni era di 47.347 unità. Alla stessa data, gli anziani con età uguale o superiore ai 75 anni erano 26.639. I cittadini anziani che nell’anno 2023 si sono rivolti per la prima volta al Servizio Sociale professionale nei Poli Territoriali per richiedere supporto sono stati 1.238 Gli anziani in carico alla Struttura Operativa Non Autosufficienza del Comune nel 2023 sono stati 2.473, di cui 711 soli o con rete familiare fragile.

Ultimo aggiornamento contenuti: 28/06/2024