Unità di Fase I

Contenuto dell'articolo

Direttore medico: Marcello Tiseo

Di cosa si occupa

Lo sviluppo di nuove, migliori terapie è essenziale per la salute pubblica. Negli studi di fase I le potenziali forme terapeutiche vengono testate per la prima volta sull’uomo, essi rappresentano pertanto il collegamento tra la ricerca scientifica e la pratica clinica. L’Ospedale di Parma può realizzare sperimentazioni di Fase I in quanto è dotato di risorse strutturali, tecnologiche organizzative ed umane in conformità ai requisiti della Determina AIFA n. 809/2015. Gli spazi definiti per svolgere l’attività di ricerca possono accogliere i team di ricerca di qualsiasi disciplina per la realizzazione dei progetti commissionati da soggetti terzi (studi profit).

Come opera

La struttura è dotata di personale altamente qualificato, in possesso di competenze e conoscenze specifiche, incaricato dal Direttore Generale di questa Azienda a svolgere i ruoli previsti dalla Determina AIFA. Il direttore medico dell’Unità di Fase I valuta la fattibilità del progetto, coordina e supervisiona le attività durante l’attuazione dello studio, verifica la presenza dei requisiti di formazione del personale e l’adeguatezza degli spazi.

L’Ospedale è certificato per la Fase I, oltre che come centro clinico, anche come laboratorio d’analisi.

Ultimo aggiornamento contenuti: 03/05/2019