Neuroradiologia

Contenuto dell'articolo

Struttura complessa
del dipartimento Diagnostico

Chi siamo

Direttore: Roberto Menozzi
Capotecnico: Giorgio Piccinini
Medici: Francesca Bozzetti, Davide Cerasti, Francesco Chizzolini, Marco De BonisChiara Ganazzoli, Stefania Graziuso, Silvia Lana, Francesca Ormitti, Stefano Pardatscher, Antonio Pavarani, Paolo Piazza

Cosa facciamo

Neuroradiologia diagnostica, neuroradiologia vascolare e interventistica, neuroradiologia pediatrica. La struttura svolge anche attività di Neuroradiologia traumatologica e Neuro-oncologia.

La struttura svolge attività didattica nei corsi della facoltà di Medicina e chirurgia e in numerose scuole di specializzazione.

Neuroradiologia diagnostica

Studio radiologico, attraverso imaging, delle malattie del cervello, della base cranica (occhio, ipofisi, orecchio interno ed esterno, seni paranasali), del midollo spinale e della colonna vertebrale.
Vengono svolte le seguenti attività:

  • esami di tomografia computerizzata dell’encefalo (TAC), della colonna vertebrale, delle orbite, del massiccio facciale e del basicranio
  • esami ecografici dei vasi arteriosi del collo (ecocolordoppler)
  • esami di risonanza magnetica dell’encefalo (RM), dell’ipofisi, delle orbite, del massiccio facciale e del basicranio incluso l’orecchio interno, del midollo spinale e della colonna vertebrale
  • studi di tipo funzionale dell’encefalo con tecniche avanzate di risonanza magnetica 3.0 Tesla quali Diffusione, Tensore/Trattografia, Perfusione, Spettroscopia e di attivazione di aree cerebrali (RM funzionale BOLD)
  • supporto all’attività di stereotassi neurochirurgica mediante tomografia computerizzata.
  • supporto alla diagnosi delle patologie degenerative con lo studio di dinamica liquorale (RM 1.5 T) e la quantificazione del Fe (RM 3.0 T).
  • embolectomia intracranica. 

Tutte le attività vengono svolte in regime di ricovero ospedaliero o ambulatoriale.

Neuroradiologia vascolare e interventistica

Angiografie cerebrali, midollari, dei tronchi epi-aortici, scialografie.

In circa un terzo dei pazienti sottoposti alle suddette indagini, alla fase diagnostica fa seguito una fase terapeutica, pre-chirurgica o definitiva. L’attività terapeutica svolta è il frutto di decisioni interdisciplinari, prese congiuntamente con i colleghi delle strutture complesse di Neurochirurgia, Otorinolaringoiatria, Maxillo-facciale, Oculistica, Chirurgia vascolare, Neurologia e Rianimazione.

Le principali attività terapeutiche svolte comprendono branche di branche di particolare rilievo come la fibrinolisi intra-arteriosa e/o trombectomia come terapia di emergenza dello Stroke. Si aggiungono anche:

  • embolizzazione pre-chirurgica di tumori del distretto testa-collo e vertebrale
  • test di occlusione ed occlusione permanente dell’arteria carotide interna e dell’arteria vertebrale, per patologia aneurismatica e tumorale del basicranio
  • embolizzazione di fistole artero-venose durali, carotido-cavernose e vertebrali
  • embolizzazione di aneurismi intracranici e di angiomi facciali
  • trattamento sclerosante di angiomi venosi e linfangiomi del distretto testa-collo
  • embolizzazione di malformazioni vascolari arterovenose cerebrali e midollari
  • embolizzazione in corso di emorragia acuta
  • angioplastica e stent dei tronchi epiaortici, dell’arteria carotide, dell’arteria vertebrale, nei settori extracranico e intracranico
  • terapia endovascolare del vasospasmo post-emorragia subaracnoidea
  • prelievi venosi in corso di patologia endocrina
  • angiografia intraoperatoria in corso di interventi neurochirurgici
  • scialoplastica per stenosi dei dotti delle ghiandole salivari maggiori e scialolitiasi
  • vertebroplastica per il trattamento di lesioni osteopatiche e oncologiche.

Neuroradiologia pediatrica

Studio neuroradiologico delle patologie del sistema nervoso centrale dall’epoca fetale, alla nascita, fino all’età adolescenziale.

Vengono svolte le seguenti attività diagnostiche:

  • tomografia computerizzata dell’encefalo, della colonna vertebrale, delle orbite, del massiccio facciale e del basicranio
  • risonanza magnetica dell’encefalo, dell’ipofisi, delle orbite, del massiccio facciale e del basicranio (incluso l’orecchio interno), del midollo spinale e della colonna vertebrale, incluso lo studio di dinamica liquorale
  • spettroscopia e trattografia a completamento degli esami di risonanza magnetica convenzionale
  • risonanza magnetica fetale (dalla 19-20esima settimana di gestazione, a completamento di indagini ecografiche di II livello).

Nella ricerca di un modello assistenziale che tenga conto anche della componente personale, sociale, e ludica del bambino malato, le attività diagnostiche si avvalgono della collaborazione con il progetto “Giocamico” (gli educatori del progetto svolgono attività ludica e offrono la possibilità ai bambini e alle bambine di partecipare a una preparazione mirata all’indagine radiologica).

Attività interventistiche:

  • dacriografie, scialografie e fistolografie (fistola auris congenita, fistole post-chirurgiche) anche in sedazione
  • trattamento per via percutanea (scleroterapia con OK 432 e alcool), endovascolare e chirurgica delle malformazioni venose, artero-venose e veno-linfatiche (linfangiomi) e degli emangiomi infantili

Tali attività vengono svolte nell’ambito di una collaborazione multidisciplinare interdipartimentale con le strutture di Maxillo-facciale e Chirurgia pediatrica.

Punto di accoglienza-segreteria di Neuroradiologia

Padiglione Centrale (ex Monoblocco, pad.06), tel.0521.703038

Presso il Punto di accoglienza è possibile prenotare tutte le prestazioni di neuroradiologia, e ritirare i referti delle prestazioni. 

Il punto di accoglienza è aperto da lunedì al venerdì, ore 8.00-15.00.

Ultimo aggiornamento contenuti: 03/11/2020

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia