Bertrand Tchana

Contenuto dell'articolo

Responsabile della Struttura semplice dipartimentale Cardiologia pediatrica (Dipartimento ad attività integrata Materno Infantile) dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma 

Nato nel 1968 a Nancy (Francia), si è laureato in Medicina e chirurgia, presso l’Università di Parma con una tesi sul cateterismo cardiaco interventistico nelle cardiopatie congenite.  Si è in seguito specializzato in Pediatria con indirizzo Cardiologia Pediatrica presso l’Università di Parma.

Ha trascorso periodi di studi, presso alcuni delle principali istituzioni nazionali ed internazionali, sulla diagnosi, il trattamento ed il follow-up delle malattie cardiovascolari dell’età evolutiva e delle cardiopatie congenite dal feto al giovane adulto – Hopital Necker Enfants Malades di Paris, Boston Children’s Hospital Massachusetts USA, Mayo Clinic Rochester Minnesota USA, Laboratorio MRI delle cardiopatie Congenite CNR di Pisa Italia – dedicandosi più specificatamente alle tecniche di diagnosi non invasive, tra cui ecocardiografia e risonanza magnetica cardiaca

Dal 2007 presta servizio, con responsabilità sempre crescenti, presso la Struttura semplice sipartimentale di Cardiologia pediatrica, dal 2017 con l’incarico di Responsabile, dal 2010 al 2016 afferendo anche alla Pediatria e oncoematologia dove si è dedicato alle problematiche cardiovascolari del paziente in età evolutiva con patologie oncologiche. Dal 2012 è coordinatore del Centro Marfan dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Parma, Spoke della rete regionale Marfan dell’Emilia Romagna.

Autore di articoli su importanti riviste scientifiche nazionali ed internazionali di pediatria e cardiologia.

È membro della Società italina di Cardiologia pediatrica e delle cardiopatie congenite, di cui è stato delegato regionale per l’Emilia-Romagna, della AEPC (Association Européene de Cardiologie Pédiatrique et des Cardiopathies Congénitales), della Società italiana di ecografia cardiovascolare, consigliere nazionale del Gruppo di studio dell’ipertensione arteriosa della Società italiana di Pediatria, della Società italiana di emergenza ed urgenza pediatrica, della ESPID (European Society for Infectious Diseases), nonché membro aggregato della Federazione medici sportivi italiani.

Ultimo aggiornamento contenuti: 23/01/2024