Servizio Farmacia e governo clinico del farmaco

Chi siamo

Direttore: Alessandra Zanardi
Responsabili: Nicola Silvio Cieri (Dispositivi medici e Dispositivovigilanza), Cristina Rosi (Dispositivi medici), Elisabetta Rovelli (Diagnostici, Radiofarmaci e Mezzi di contrasto), Enrica Tonna (Farmaci), Sara Bologna (Galenica e UMaCA), Anna Zuccheri (Farmaci, Farmacovigilanza), Antonio Ferretti (Farmaci a pazienti in dimissione, Nutrizione parenterale, farmaci, Soluzioni di largo volume), Wania Tantone (Farmaci a pazienti in dimissione, medicazioni, farmaci).

Dove siamo

Il Servizio Farmacia e governo clinico del farmaco si trova al padiglione Farmacia, piano rialzato.
Il più vicino ingresso all’ospedale è in via Abbeveratoia.

Cosa facciamo

Il Servizio Farmacia e governo clinico del farmaco è una struttura complessa del Dipartimento farmaceutico interaziendale che garantisce il complesso delle attività di previsione e proposta di approvvigionamento, produzione, gestione e distribuzione di farmaci, dispositivi medici e materiale sanitario utile al trattamento dei pazienti ricoverati. Promuove efficacia, efficienza e sicurezza delle cure legate ai trattamenti farmacologici e valuta l’utilizzo di farmaci e beni sanitari in relazione agli obiettivi aziendali. Organizza e coordina le attività di assistenza farmaceutica in linea con gli obiettivi nazionali, regionali e aziendali. Verifica l’appropriatezza delle prescrizioni relative ai consumi interni e all’erogazione diretta ai pazienti in dimissione. Contribuisce alla qualificazione professionale nei confronti del personale farmacista, medico e infermieristico per quanto riguarda le scelte in campo farmaceutico.

Queste, in sintesi, le principali attività:

  • Ricezione, analisi critica ed evasione richieste.
  • Monitoraggio e reporting dei dati di prescrizione e di consumo.
  • Formulazione di capitolati tecnici per le acquisizioni in gara.
  • Informazione e documentazione scientifica sui farmaci.
  • Allestimento terapie personalizzate per particolari esigenze cliniche (galenica tradizionale e clinica).
  • Controllo e ispezione sulla gestione di farmaci, dispositivi medici e presidi medico chirurgici per verificare il rispetto delle normative, la corretta conservazione e la congruità scorte.
  • Redazione di linee guida per la gestione dei farmaci e presidi nelle varie strutture
  • Elaborazione, stesura, stampa, diffusione, revisione e periodico aggiornamento del Prontuario terapeutico ospedaliero provinciale (Ptop) all’interno della Commissione provinciale del farmaco (Cpf).
  • Promozione e partecipazione a commissioni e gruppi di lavoro interdisciplinari finalizzati alla elaborazione, stesura e diffusione di linee guida e percorsi per utilizzo di farmaci e dispositivi medici.
  • Vigilanza sul rispetto delle disposizioni ministeriali, regionali e aziendali in materia di prevenzione dei rischi.
  • Attività di farmacovigilanza (Fv) delle reazioni avverse e del monitoraggio intensivo sui farmaci e dispositivi medici.
  • Applicazione della legge 405/01 relativa all’erogazione dei farmaci ai pazienti in dimissione.

Nuove regole per Informatori Scientifici

E’ entrato in vigore il nuovo “Regolamento aziendale per l’accesso degli informatori scientifici del farmaco e dispositivi medici” nelle strutture dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, adottato con delibera della Direzione generale n. 425 del 12/6/2018.

Il documento, che sostituisce integralmente la precedente procedura aziendale sul tema, ha lo scopo di definire per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma le modalità operative uniformi ed omogenee alle indicazioni del Sistema sanitario regionale nell’ambito dell’accesso degli informatori scientifici del farmaco (IFS) a garanzia di una maggiore trasparenza nei rapporti tra medici prescrittori, aziende sanitarie e aziende farmaceutiche ed assicurare che l’attività di informazione scientifica non si sovrapponga all’attività di cura dei medici. Scarica il regolamento completo.

In merito agli aspetti quali la “cessione di prodotti gratuiti promozionali di valore trascurabile”, “la consegna di campioni gratuiti” e “convegni e congressi riguardanti i medicinali”, si rimanda alle indicazioni della DGR 2309/2016 e per quanto riguarda la gestione dei campioni gratuiti di dispositivi medici si rimanda all’apposita Procedura Aziendale.

Richiesta d’accesso

In base alle disposizioni gli informatori scientifici dei farmaci o dei dispositivi medici interessati ad accedere all’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma devono:

• essere iscritti nell’elenco istituito dalla Regione Emilia-Romagna (consulta l’elenco)
• presentarsi agli appuntamenti muniti del tesserino di riconoscimento rilasciato dalla Regione
• rispettare la fascia oraria giornaliera e feriale stabilita per l’accesso compresa tra le ore 12.00 e le ore 18.00
• recarsi esclusivamente nei locali aziendali individuati per gli incontri collegiali e negli studi medici o ambulatori specialistici al di fuori degli orari destinati alle visite per gli incontri singoli (consulta l’elenco)
• compilare l’apposito modulo di richiesta (Sezione I – “Richiesta di accesso”) 
• inoltrare la richiesta (valida per un incontro da effettuarsi entro 6 mesi dalla data della richiesta indicata in calce al modulo), debitamente compilata e firmata, alla segreteria del Servizio Farmacia e Governo Clinico del Farmaco tramite e-mail (registroisf@ao.pr.it)
• prendere accordi, anche contestualmente all’invio della richiesta, con il Direttore/ Responsabile U.O. oppure un suo delegato per l’organizzazione di incontri collegiali oppure con il singolo Professionista in merito allo svolgimento dell’incontro individuali.

Per i professionisti di aziende produttrici di altri prodotti, quali integratori alimentari, nutraceutici, omeopatici senza AIC, presidi medico chirurgici, ecc., si considera applicato il presente Regolamento, derogando esclusivamente agli oneri correlati alla registrazione sulla piattaforma regionale fino a nuova indicazione. Tali indicazioni si estendono, inoltre, a figure quali i regional key acoount, ecc. di Aziende Farmaceutiche.

Attestazione avvenuto incontro

Al termine di ogni incontro:

  • l’informatore farmaceutico completa la compilazione del modulo (Sezione II – “Attestazione incontro”)
  • rilascia il modulo al Direttore di U.O./Responsabile di S.S.D. (o suoi delegati) di afferenza del/dei Professionista/Professionisti, il quale una volta verificata la completezza vi appone firma e timbro per la trasmissione al Servizio di Farmacia e Governo Clinico del Farmaco.

Le procedure descritte nel presente regolamento hanno natura sperimentale per un periodo di 6 mesi a far tempo dal 13/06/2018, durante il quale si valuterà l’implementazione in termini di efficienza e omogeneità applicativa all’interno delle mura ospedaliere, secondo un processo continuo di miglioramento della qualità. Al termine del periodo di sperimentazione si valuterà l’attribuzione di carattere definitivo alla regolamentazione.

Ultimo aggiornamento contenuti: 29/04/2020