Ematologia e Centro trapianti midollo osseo: le attività di cura, assistenza e ricerca procedono regolarmente

Ricercatori, medici, biologi e infermieri mantengono alta l’eccellenza del reparto. Fabi e Andrei hanno incontrato i professionisti della struttura

04/10/2018

Le attività dell’unità operativa di Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo proseguono con piena regolarità ed è assicurata la piena continuità assistenziale e di cura dei pazienti in carico al reparto.  

Come già annunciato ieri nel comunicato di dura condanna verso i comportamenti emersi a seguito dell’indagine condotta dai NAS di Parma, l’unità operativa di Ematologia e centro trapianti midollo osseo manterrà i propri livelli di eccellenza in tutti i campi, compresa l’attività legata ai trapianti di midollo osseo che ha reso questo reparto un’eccellenza nel panorama nazionale.

Grazie alle indiscusse qualità presenti nell’unità operativa di Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo, cura, assistenza e ricerca procedono a ritmi inalterati e nulla cambia per i pazienti che ogni giorno si rivolgono con fiducia e speranza di cura al reparto dell’Ospedale Maggiore”.

Così Massimo Fabi e Paolo Andrei, rispettivamente direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria e Rettore dell’Università di Parma a margine dell’incontro tenuto con il personale della struttura che si è svolto questa mattina all’Ospedale Maggiore. 

Da domani per garantire la continuità gestionale dell’unità operativa sarà transitoriamente affidato l’incarico di facente funzione a Francesco Leonardi, direttore dell’Oncologia medica, che delegherà le attività ambulatoriali, di degenza e di trapianto ai medici del reparto già referenti dei singoli settori. Contestualmente, sono in corso di definizione i percorsi di sospensione dalle attività per i professori Franco Aversa, Nicola Giuliani e Antonio Mutti.

Cerca

 
Ultimo aggiornamento contenuti: 04/10/2018
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.