Culla dell’accoglienza “ninna ho”

Come possiamo aiutarti?

Contenuto dell'articolo

Presso la nostra azienda il 20 dicembre 2010 è stata installata la prima culla termica “ninna ho” della città, un’apposita struttura creata per dare accoglienza e salvezza a neonati abbandonati. L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito del Progetto “ninna ho”, un’iniziativa a carattere nazionale che ha coinvolto diverse strutture ospedaliere nata nel 2008 da un’idea della Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus e del network KPMG, con il patrocinio del Ministero della Salute e della Società italiana di neonatologia, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dell’abbandono neonatale e dell’infanticidio. 

La iniziativa è stata realizzata anche grazie al contributo dei cittadini che durante le varie iniziative dell’Anno del neonato hanno raccolto ben 10mila euro utilizzati per l’impianto di condizionamento e il collegamento alla rete del 118, e grazie a Michele Soavi Editore che ha devoluto al progetto “ninna ho” parte del ricavato del suo libro Life!, volume fotografico sul Percorso nascita dell’Ospedale. Per maggiori informazioni sul network di culle e i diritti previsti dalla legge, consultare il sito www.ninnaho.org.

 

Ultimo aggiornamento contenuti: 06/12/2018