Cardiochirurgia del Maggiore a Raidue per eccellenza chirurgica e terapeutica

Dopo le dimissioni del giovane studente di Calerno di S’Ilario, Raidue ripercorre le tappe di soccorso, terapia e intervento cardiochirurgico con una diretta dal Maggiore di Parma

08/01/2018

I soccorsi, il massaggio cardiaco, le prime cure dell’anestesista Andrea Ramelli, i quindici giorni di circolazione extra corporea e i 57 di terapia intensiva, insieme all’intervento di riparazione di una malformazione congenita eseguito da Tiziano Gherli, direttore della Cardiochirurgia del Maggiore con Gaetano Gargiulo, direttore della Cardiochirurgia pediatrica e dell’età evolutiva del Sant’Orsola Malpighi, arrivato appositamente da Bologna. Saranno scanditi tutti, uno per uno, i giorni che Lorenzo ha trascorso al Maggiore dopo il grave malore che lo ha sorpreso lo scorso 16 ottobre durante l’ora di educazione fisica sulla pista di atletica di scuola, a Montecchio. A farlo sarà la trasmissione di Rai due I fatti vostri in programma per giovedì 11 gennaio a partire dalle ore 11 con una diretta dalla Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. La trasmissione ricostruirà a ritroso i momenti del soccorso, con le prime procedure di rianimazione fino al tempestivo trasferimento al Maggiore, individuato come destinazione ideale per il giovane per l’efficienza dei percorsi di emergenza-urgenza e per la presenza di una équipe di professionisti cardiochirurghi  con elevato livello di competenza tecnica e preparazione per la applicazione della circolazione extra-corporea tramite una specifica apparecchiatura per la ossigenazione chiamata ECMO, disponibile per la rianimazione extra-corporea  solo dove équipe specializzate sono in grado di intervenire.

Presenti presso gli studi Rai, per la diretta, la responsabile della terapia intensiva cardiochirurgica Antonella Vezzani, affiancata da Amelia, mamma di Lorenzo e seguite, con una troupe in collegamento diretto dalla Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, con Tiziano Gherli, direttore della struttura e Gianni, il papà di Lorenzo. 

Da qualche settimana per Lorenzo è ricominciata la vita:  riabilitazione, fisioterapia e ginnastica lo aspettano per un completo recupero. Dai genitori un ringraziamento a tutta la équipe condotta da Antonella Vezzani e composta da Andrea Agostinelli, Bruno Borrello e Tullio Manca.

Clicca sulle fotografie per ingrandirle.

Cerca

 
Ultimo aggiornamento contenuti: 08/01/2018
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.