Anticorruzione

In attuazione dell’art. 6 della convenzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite contro la corruzione, ratificata con L. 116/2009, la legge 6 novembre 2012 n. 190 , reca disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e della illegalità nella pubblica amministrazione.

L’attuazione dell’impianto normativo è demandata ai seguenti soggetti istituzionali:

  •  il Comitato interministeriale che ha il compito di fornire indirizzi per l’attività del Dipartimento della Funzione Pubblica,attraverso l’elaborazione di linee guida
  •  il Dipartimento della Funzione Pubblica che opera come soggetto promotore delle strategie di prevenzione e come coordinatore della loro attuazione, cui compete la predisposizione del Piano Nazionale Anticorruzione
  • la Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità nelle amministrazioni pubbliche (A.N.AC.), quale Autorità Nazionale Anticorruzione
  • l’Autorità Nazionale Anticorruzione esercita poteri di vigilanza e di controllo per la verifica dell’efficacia delle misure di prevenzione adottate dalle amministrazioni e approva il Piano Nazionale Anticorruzione
  • a livello di ciascuna amministrazione il sistema normativo anticorruzione si realizza mediante le azioni del Responsabile della prevenzione della corruzione e l’adozione annuale del Piano triennale della prevenzione della corruzione sulla base del Piano Nazionale Anticorruzione

Aree a rischio:

Assetto normativo

Link utili:

Cerca

 
Ultimo aggiornamento contenuti: 09/03/2017
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.